19/11/17

Ricordo i nostri corpi,

respiri affannati, il sudore, noi

abbracciati, stanchi lì fra le lenzuola,

la luce soffusa, la pioggia gentile sulle finestre.

Svuotati d’ogni desiderio, la tua

schiena calda era avvolta dal mio petto,

le braccia stringevamo

e i piedi delicatamente si sfioravano.

Il profumo dell’amore, misterioso incanto di pace,

ed il ricordo di guerra ormai lontano,

questo ci fece addormentar sicuri

che la notte ci avrebbe accolti insieme

ed al risveglio tutto fosse rimasto tale.

Ora guardo nella memoria e mi pare di rivivere

questo ricordo lontano anche se vicino

e vivo come allora.

Rimango qua per un poco,

le strade ci hanno portato in altri luoghi

ma questo è sempre limpido non cessa d’essere reale,

in questo momento siamo distanti

vogliamo dimenticare, ma mai

nella calma, il fruscio delle foglie e il vento

saro’ lontano da questo miraggio.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s